Le parole che non ti ho detto (andato in onda giov. 19 giugno su Rete4)

Theresa Osborne (Robin Wright) è una ricercatrice del Chicago Tribune; correndo in spiaggia trova una bottiglia con dentro un messaggio:

“Cara Catherine,
mi dispiace di non aver parlato con te per tanto tempo, ma avevo perso le coordinate. Niente più rotta, niente più bussola.

Continuavo a sbattere contro le cose, ero come pazzo credo. Non mi era mai successo prima.
Tu eri la mia stella polare. Riuscivo sempre a tornare in porto, quando c’eri tu ad aspettarmi. Perdonami se mi sono arrabbiato quando te ne sei andata, penso ancora che si tratti di uno sbaglio e aspetto che Dio provveda a correggerlo.

Ma adesso me la cavo un pò meglio, il lavoro mi aiuta. Più di tutto mi aiuti tu. Mi sei apparsa in sogno stanotte con quel tuo sorriso che mi ha sempre stregato e avvinto e cullato come un bambino. Tutto quello che mi è rimasto del sogno è una grande pace. Mi sono svegliato con questa sensazione e ho cercato di trattenerla il più a lungo possibile.

Ti scrivo per dirti che ho intrapreso il viaggio verso quella pace e  anche per dirti che mi dispiace di tante cose. Mi dispiace di non essermi occupato meglio di te, così da evitarti di essere infreddolita, spaventata o malata anche per un solo momento. Mi dispiace di non aver provato a trovare le parole per dirti quello che provavo. Mi dispiace di non avere mai aggiustato la porta, l’ho fatto ora. Mi dispiace di aver litigato con te, mi dispiace di non essermi scusato di più, ero troppo orgoglioso. Mi dispiace di non averti fatto più complimenti per quello che indossavi o per come ti pettinavi. Mi dispiace di non aver lottato per trattenerti cosicché niente al mondo potesse separarci.

Con tutto il mio amore.
G.”

Il contenuto del messaggio trovato la porterà a cercarne l’autore, che ritroverà nella Carolina del Nord  in Garret Blake (Kevin Costner). In realtà…(ma questo chissà, forse Theresa lo aveva intuito) c’era un grande dolore in quella storia, che vivrà conoscendolo; anche nel finale…il contenuto di un messaggio ritornerà nella storia, rivelandole una ulteriore verità di quel periodo con lui.

Ma non aggiungo altro, oltretutto sinceramente film “difficile” da descrivere a parole. Ma certamente consigliato.

Tratto dal finale del film:

“Se alcune vite formano un cerchio perfetto, altre assumono delle forme che non possiamo prevedere nè comprendere a pieno; il dolore è stato parte integrante del mio percorso…ma mi ha fatto capire che niente è più prezioso di un grande amore per il quale sarò sempre grata alla vita.”

Tra gli altri attori con una parte nel film…da citare Paul Newman (nella parte del padre di Garret, Dodge Blake). Il titolo originale del libro di Sparks e del film è “Message in a bottle”. 

Film andato in onda su Rete4 giov. 19 (in una prima versione di questo articolo lo avevo dato per stasera prendendo atto di quanto riportato – anche ad ora – in oggiintv.eu).

Buona vita.

– Video articolo tratto da canale youtube Hilly Downhiller ∞
Scheda film da ComingSoon.it (con trama completa)
Trailer  del film tratto dal canale youtube zuguidemovietrailers
Libro di Nicholas Sparks

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...