Che tempo che fa, questa sera da ore 20 su Rai 3 con…


che_tempo_che_fa-mondoliberoQuesta sera dalle ore 20 su Rai3 “Che tempo che fa“, con ospiti il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, il gruppo Coldplay e l’attore-regista Tony Servillo.

A seguire in “Che fuori tempo che fa” il cantante Raf, l’attore Valerio Mastandrea (al cinema in questi giorni con “Fai bei sogni”, l’ex calciatore e allenatore Roberto Pruzzo, l’attrice Cristiana Capotondi, l’ex rubista e chef Chef Rubio (Gabriele Rubini), il regista e attore Luca Ravenna.

Nelle 2 trasmissioni brevi e consecutive  (rispetto all’anno scorso quando erano in programmazione in 2 serata separate) presenti fortunatamente come sempre o quasi anche Filippa Lagerback, Luciana Littizzetto, Nino Frassica, Gigi Marzullo e Fabio Volo. Il tutto presentato da Fabio Fazio.

Nomi di rilievo da ascoltare in TV o anche su Raiplay.it alla voce “Dirette”.

Eventuali aggiornamenti e dettagli su chetempochefa.rai.it.

Buona vita.

Annunci

Massimo Recalcati e l’erotica dell’insegnamento (da “Che tempo che fa”)


Massimo Recalcati_Mondolibero“Tu riesci a trasmettere il sapere solo se ami il sapere che vuoi trasmettere“.

Si, indubbiamente il dono di saper spiegare….e ancor prima la passione nel farlo…determinano lo studio di una persona.

Solo se l’insegnante ama ciò che insegna…trasforma a sua volta l’allievo in un amante del sapere”.

Ma vi lascio al bel video tratto da “Che tempo che fa” di ieri domenica 2 novembre 2014 con Massimo Recalcati tratto dal sito rai.tv (specialmente per chi si fosse perso la trasmissione di ieri…).

Buona vita.

– Immagine tratta dal sito www.massimorecalcati.it

Nuovo romanzo “Inseguendo un’ombra” di Camilleri presentato a “Che tempo che fa”


Ieri, durante la trasmissione “Che tempo che fa”, Andrea Camilleri in un collegamento (riportato in  parte nel video che vi propongo qui dal canale youtube Rai) ha parlato del suo recente nuovo romanzo “Inseguendo un ombra”  (Sellerio Editore)

Si tratta, come premesso da Fabio Fazio in studio, di una storia che l’autore ha trovato  trent’anni fa su un personaggio veramente esistito. “Vivere compiutamente un’altra vita, cosa che lui fa per ben 3 volte”, spiega l’autore.

Simpaticissimo Camilleri come sempre, anche nella sua  opinione sull’invidia…e ad esempio nell’accenno sulla sua quotidianità in casa, nella quale gli va benissimo che qualcuno lo interrompa (“il mondo di fuori mi è necessario“).

Ma vi lascio al chiaro video sopra riportato.

Buona vita.

Con voi, il nuovo brano di Claudio Baglioni (testo e brano)


Era il 12 maggio quando Claudio Baglioni ospite di Fabio Fazio a “Che tempo fa aveva parlato di questo nuovo brano, “Con voi“.

Eccone audio e testo, pubblicati dallo stesso canale Youtube ClaudioBaglioniTV. L’inizio è quello che lo stesso artista aveva previsto:

“La mia canzone più bella

è quella che ho suonato meno…”

Tutto il testo, oltre che nel video sopra riportato, si trova anche in siti come Doremifasol.org.

Ma andiamo a vederlo…

Con voi

La mia canzone più bella
è quella che ho suonato meno
e che ogni volta mi piace
perchè ho cambiato sempre melodia,
che se ti perdi una stella
il cielo non sarà mai più sereno
e se non trovi più pace
te la può dare solo la follia.

Però con voi è stata sempre una magia
tirare tardi per non fermare un’allegria,
farsi di sguardi fino a sballarsi di poesia
però con voi è stata tutta un’altra cosa e così sia.

Le mie stagioni più matte
son quelle che ho bruciato prima,
ho preso a pugni l’inverno
perchè la primavera fosse mia.
In purgatorio ne ho fatte,
in paradiso è stato meglio il clima
e in qualche buco d’inferno
ho rimediato buona compagnia.

Però con voi è stata come un’embolia
spartire il fuoco senza nessuna gelosia
buttarsi in gioco nell’aria di un’acrobazia
però con voi però con voi è stata proprio una mania

Questo è il tempo di trovare un altra immensità,
diventare liberi,
di cercare un mondo nuovo e nuove identità,
di restare semplici.

Questo è il tempo di guardare con ingenuità
di tornare piccoli
di salvare la speranza nella verità
di morire giovani.
Se ti fermi a metà strada non saprai chi sei
ogni vita ha un suo mistero
e chissà se in fondo non c’è niente o forse noi
io ho capito chi ero io da voi.

Anche i miei amori più grandi
son quelli che ho tenuto peggio,
libri sfogliati di fretta
finali letti senza bramosia
tra decisioni e rimandi
che quasi mai finiscono in pareggio,
un’esistenza che aspetta
fino a scordarsi per quale agonia.

Però con voi c’è stata tanta fantasia,
sparare ad acqua in faccia alla malinconia;
baciarsi in bocca, una bellissima bugia
però con voi
però con voi che botta è stata di energia.

Questo è il tempo di trovare un’altra immensità,
diventare liberi
di cercare un mondo nuovo e nuove identità
di restare semplici;
e questo è il tempo di guardare con ingenuità
di tornare piccoli
di salvare la speranza nella verità
di morire giovani.
Quello che sarà il cammino ancora non lo so
questa è solo la partenza
so che avevo chiuso già la porta quando poi
mi bussò l’urgenza che ho di voi.

Questo è il tempo di trovare un’altra immensità,
diventare liberi
di cercare un mondo nuovo e nuove identità
di restare semplici;
e questo è il tempo di guardare con ingenuità
di tornare piccoli
di salvare la speranza nella verità
di morire giovani.

Se c’è un fine in questo viaggio non c’è fine mai
il sogno è morto viva il sogno
fu un onore e un privilegio essere gli eroi
perche questo sogno fu CON VOI.

L’artista è stato anche come previsto ospite a a “Che tempo che fa” domenica 19 maggio, presentandola (esibizione dal vivo, bello rivedere Walter Savelli alla tastiera…). Brano previsto disponibile su iTunes da domani 21 maggio.

Buona vita.

Canale Twitter Claudio Baglioni

Pagina Facebook Claudio Baglioni – Con voi

Sito Claudio Baglioni

Sito Con voi

Con voi, il nuovo brano di Claudio Baglioni


Domenica 12 maggio 2013 Claudio Baglioni è stato ospite di Fabio Fazio nella trasmissione “Che tempo che fa”.

Dopo un’introduzione video, che simpaticamente Fazio ironicamente riportava “necessaria” nei casi di artisti non ancora popolari e affermati per aiutare il pubblico a conoscerli :), il Claudione nazionale ha parlato del “countdown” che si concluderà nella notte tra il 17 e 18 maggio quando  presenterà il primo nuovo suo brano, “Con voi” appunto come da titolo dato all’evento.

Dopo praticamente 45 anni “discografici” come da  lui stesso conteggiato, dopo aver confermato non il suo ritiro  ma “il mio proseguimento“, arriva (a questo dovuto il “contdown fino alla notte tra il 17 e 18 maggio quando verrà fatto ascoltare) il nuovo brano “Con voi” (al quale seguiranno altri). Non su disco, ma solo online (per il momento su iTunes). Il tutto dopo aver pensato più volte di “chiudere il cerchio” dopo una riflessione sulla vita e su vari aspetti per essere “libero”. Per guardare “verso qualcosa di nuovo“.

Eloquente e comprensibile il concetto  espresso sui tempi organizzativi-produttivi-discografici; normalmente per quando arrivava la pubblicazione di un pezzo questo raccontava già una situazione diversa, si era già un’altra persona. Da questo e altre sensazioni la comprensibile voglia di sentirsi “libero”.

A domanda ha anche anticipato la prima strofa “ad ora” di questo primo brano, che potrebbe comunque avere variazioni come da lui stesso precisato:

“La mia canzone più bella

è quella che ho suonato meno…”

L’artista ha anche concordato in diretta di cantare il brano anche domenica 19 maggio a “Che tempo che fa”.

Ma vi lascio all’intervista sopra riportata per ogni chiarimento per una visione e valutazione il più possibile oggettiva.

Buona vita.

Canale Twitter Claudio Baglioni

Pagina Facebook Claudio baglioni – Con voi

Sito Claudio Baglioni

Sito Con voi con conteggio-countdown

Enrico Brignano e il suo nuovo film “Ci vediamo domani”


E’ stato ospite la scorsa settimana a “Che tempo che fa” con Fazio Fazio Enrico Brignano. Inizia con un simpaticissimo botta e risposta sull’importanza del film e sulla commedia “diversa” con sempre comicità ma con stile almeno apparentemente differente.

Si parla naturalmente del suo nuovo film “Ci vediamo domani” al cinema in questi giorni; devo riconoscere che inizialmente alla prima visione del trailer

giorni fa ero rimasto inizialmente “perplesso” (toccando argomento per me “delicato” come per lui – dice  “le prime bare dopo quella di mio padre…”  nell’intervista di ieri a “Le invasioni barbariche”- ) …ma rivedendolo più volte in questi giorni anche prima di questa intervista…. devo riconoscere che il film è geniale, come lo è lui, aspetto evidenziato dall’intervista…

Viene toccato anche tra gli altri l’argomento di chi non ricorda il suo nome o lo ricorda male nella vita ; stupendo il racconto (che avevo già sentito ma è mitico anche riascoltarlo) di un fan che cercò un giorno di fermarlo convinto che si chiamasse “Gianluca” e non Enrico…

L’intervista  (lo scambio di battute Fabio Fazio-Enrico Brignano è da vedere…) si chiude simpaticamente  con un “‘appello finale” nel suo stile…

Enrico Brignano è stato anche come citavo ospite ieri di “Le invasioni barbariche” con Daria Bignardi.

Buona vita.

“Ma la volete smettere?”


Luciana Littizzetto da Che tempo che fa (Rai3) del 20 novembre 2011. Meritano tutti i tre minuti, ma ne cito alcuni istanti…

“…Hanno messo a fare dei Ministri gente che ne sa qualcosa del suo Ministero!!  Che per noi è una roba stranissima…Perchè noi abbiamo sempre eletto della gente che non ne sapeva una mazza di niente…
Cioè, noi eleggevamo Ministro delle pari opportunità uno che faceva il fotografo dei gorilla,
Non so, Ministro della cultura una che pettinava le oche con la forfora… 

Abbiamo fatto Ministro dell’agricoltura uno che non sapeva tenere due begonie sul balcone e pensava che un pesticida fosse uno che uccideva la gente pestandogli i piedi!

Abbiamo fatto Ministro della difesa uno che non sapeva neanche giocare a Risiko capisci, invece adesso c’è un cambiamento…Poi la cosa bella, prima succedeva questo: che appena venivano eletti,  subito, magari Ministro della cultura uno che prima faceva il giocaliere con le lumache al Cirque du Soleil,  improvvisamente faceva la riforma, appena eletto, subito! Nel tempo che un piccione che ha mangiato roba guasta ci mette ad evacuare. tempo della cocacola che forma il rutto, sai che…”

Fazio: Luciana!!

“Gli facevano la riforma nel tempo di un rutto…Rutto di coca, ecco. Adesso io vorrei dire una cosa…Posso fare un appello?”

Fazio: “Si un minutino…”

“Voglio mettere le mani avanti…”

Fazio: “Si…Lucianina…”

“Non addosso a te, avanti…”

Fazio: “Avanti, va beh”

“Voglio fare un appello a tutti questi qua del Pdl, Pd, Idv, Casini pipine etc.
Allora, quando è stato ora di fare non avete fatto una mazza, eh. Tutti vi dicevano di darvi una mossa e voi niente…Non avete fatto una beatissima mazza di niente se non litigare. Allora abbiamo fatto questo governo tecnico…”

Fazio – ” <<Abbiamo>>…adesso abbiamo…”

“L’ho fatto anch’io, in parte ho telefonato a Napolitano, gli ho detto Napisan…eh…, perchè se aspettavamo loro, aspettavamo loro le elezioni le facevamo nelle capanne di fango e sabbia. Abbiamo fatto questo governo tecnico,
Napo ha messo su, ha montato il governo Monti, Monti che bravo Monti che figo…adesso son già tutti li che gli tormentano i maroni come le formiche rosse, sai le formiche rosse quando vanno nelle mutande….allora io volevo dire una cosa…”

Fazio: “No, non si sa…onestamente non è…sai è una domanda retorica”

“Allora te le porto io la prossima settimana.
La volete finire? Ma la volete smettere?
Vedete di farvela piacere questa roba perchè già non saranno rose e fiori ma saranno prugne e purghe…
Se non la finite anche voi ci prudono le mani a noi cittandini e poi per grattarcele non basta la Leocrema.
Dobbiamo venire noi a schiaffarvele in faccia…oh…Basta”.

“Basta…”. Come non essere d’accordo…

Buona vita…