Google Wi-fi, per raggiungere con moduli i punti che vogliamo


Dal canale youtube Tech Insider la presentazione Google dell’interessante Google Wi-fi Router.

Con case di più ambienti-zone la concezione di un router posizionato in “un punto” va spesso stretta e non sempre pratica; un router “modulare” in più punti può essere l’interessante soluzione per molte esigenze…come avere una zona importante “scoperta”.

Se ne parla naturalmente…sul Google Team Blog; previsto in pre-ordine a novembre (in America, come precisato dal loro blog) e in distribuzione a dicembre.

Buona vita.

 

Digitazione vocale scrivendo un documento Google…


Molti conosceranno nei “Google Docs” di Drive la possibilità di traduzione offerta dal menu Strumenti.

Lo stesso menù permette anche l’efficace voce “Digitazione vocale”, che permette con buona velocità e grande efficacia (come mostrato nel video sopra riportato tratto dal canale Youtube Google for Work realizzato dai bravi Debbie Liu e John Merrifield di Google) di scrivere dei testi semplicemente parlando

Come suggerito dall’help in diretta…mentre lo provate in Google Docs…guardate cosa avviene nel dire “Punto” (alla fine della frase, perché se detto all’inizio scriverà ovviamente <Punto> ma alla fine della frase….) o “nuova riga“.

Davvero ben fatto…e come avviene di norma in Google continuamente migliorato-aggiornato…

Ma vi lascio al video del canale Google for work sopra riportato.

Buona vita.

 

Doodle-logo di Google di oggi dedicato a George Boole


Oggi Google dedica il proprio logo personalizzato a George Boole, nome che non può non conoscere chi si è occupato per studi o passione della “logica” e di tutto ciò che è “booleano”.

Sopra riportato un video tratto invece da Georgeboole.com.

Buona vita

Presentazioni efficaci con Google Slides….


Avevo parlato in mio precedente articolo di alcune utili informazioni per rappresentare in modo grafico dei dati altrimenti “inespressivi” in Google Sheets; oggi voglio mostrarvi questo chiaro video del canale Google for Work sul come migliorare le nostre presentazioni con Google Slides (ambiente del quale avevamo già parlato con l’inserimento di immagini con la ricerca all’interno di Google Slides stesso)

I bravi John Merrifield e Debbie Liu ci mostrano in pratica aspetti utili come

  • collegare con dei link un punto di una slides ad altra slide
  • inserire immagini nella presentazioni (trasportandole con mouse, ad esempio)
  • inserire immagini di sfondo delle slides con la funzione change background
  • cambiare le dimensioni delle slides
  • cambiare la forma/contorno della foto inserita
  • inserire animazioni del testo

…ma vi lascio al bel video sopra riportato, che vi mostra queste immediate ed efficaci funzionalità.

Buona vita.

Il Quick Add per inserire appuntamenti in Google Calendar


Quick_add_Google_Calendar_Mondolibero

Google Calendar permette, per l’inserimento di appuntamenti, varie modalità: ad esempio il classico click su Create (o Crea) con l’inserimento di tutte le informazioni  o il click sull’ora iniziale per poi aggiornare gli altri dettagli….o la selezione del giorno o della fascia oraria per poi inserire i dati restanti.

Ma un metodo che ho trovato particolarmente efficace (lo avevo già notato nella versione home/personal di Google Calendar ed è stato inserito anche in Google for Work per le aziende per ora quando i menù sono impostati in inglese) è il Quick Add: click sulla freccia alla destra del pulsante Create…per poter inserire in modo descrittivo data/ora e dettagli dell’appuntamento.

Potranno essere inserite (come da esempio mostrato nella pagina stessa) informazioni come

  • Meeting montly Points 9 am tomorrow 4 hours
  • Meeting montly Points 9 am next monday   (non specificando la durata viene considerata 1 ora)
  • National Meeting  7/5 – 9/5 in Firenze

Speriamo per il bene comune di tutti gli utenti che questa funzionalità venga inserita presto anche quando nei settings la lingua dei menù è impostata su italiano e altri linguaggi…ma da considerare con l’occasione la possibilità di definire nei settings la lingua inglese per provare…la pratica funzionalità.

Alcuni dettagli nella pagina di Google Help per la funzione Quick Add del Calendario.

Buona vita.

Ricerca efficace all’interno delle Google Apps


Avevo già parlato in passato delle notevole potenzialità della ricerca all’interno dell’ambiente di posta elettronica Gmail. Questo nuovo video, dal canale youtube Google for Work,  mostra altri pratici esempi all’interno di Gmail (ad esempio cercando delle specifiche mail contenenti 2-3 parole oppure quelle ricevute da una specifica persona ma solo tra quelle con allegati) e di Google Drive  – noto “disco virtuale” di Google – (ad esempio per cercare solo nei fogli elettronici).

Il tutto per permetterci di capire quanto sia portata di mano trovare meglio e più facilmente (e in molti casi “trovare”) cosa cerchiamo.

Altro esempio efficace della ricerca all’interno dei programmi lo  troviamo all’interno di Google Slides, ad esempio per cercare immagini da internet da mettere nella presentazione…senza cambiare nemmeno “finestra”:

La ricerca come mezzo per ottenere risultati all’interno dei programmi….e per “filtrare” le  corrette informazioni in modo efficace all’interno degli stessi. Pratico…e diretto.

Buona vita.

Come ottenere visualizzazioni rapide in Gmail utilizzando la ricerca


Nel mio ultimo post avevo parlato di Gmail per quanto riguarda la delega dell’accesso alla posta e al calendario ad altri; oggi l’occhio mi è andato  a questo interessante breve video del canale youtube Google for Work (in inglese ma breve e con immagini per renderlo chiaro per chiunque) che mostra come visualizzare viste specifiche in Gmail inserendo degli specifici “operatori” nel campo di ricerca. Breve e simpatico questo video, realizzato appunto dal canale youtube Google for Work con Dhwani Shah (Business Operations and Strategy in Google) per la serie The Apps Show Shortcuts.

Ad esempio viene mostrato che inserendo in:unread otterremo i non letti, inserendo un  indirizzo mail avremo le mail scambiate con quell’indirizzo…mentre con from:indirizzo avremo la visualizzazione delle mail ricevute da quell’indirizzo.

Non male, per avere solo quando vogliamo e in pochi secondi una specifica visualizzazione senza dover cambiare quella predefinita/di default (quest’ultima invece può essere cambiata ad esempio su menu Impostazioni-Posta in arrivo-Stile di casella di posta…ma di questo magari parleremo in altra occasione). Ah…se volete potete trovare qui una lista maggiore per trovarne alcuni a voi utili da ricordare quando fa comodo; potremo ad esempio scoprire che con is:chat ricorda  troveremo tutte le chat google nelle quali è stata scritta la parola ricorda mentre con has:attachment avremo la visualizzazione provvisoria dei soli messaggi con allegati o immagini. La ricerca utilizzata non solo per cercare…ma anche per “filtrare” la visualizzazione.

Ma vi lascio al video sopra riportato.

Buona vita.