Linkedin e la sua nuova interfaccia


Linkedin, noto social network del mondo lavoro/aziendale per gestire la propria “professional n etwork, sta cambiando progressivamente in tutti gli utenti la sua grafica e conseguentemente la sua interfaccia di utilizzo.

Il video sopra mostrato, dal suo canale youtube, ne evidenzia le particolari nove caratteristiche.

Il video di seguito riportato spiega, se può esservi utile, cos’è linkedin.

Buona vita.

Come aggiornare il proprio profilo Linkedin senza inviare notifiche


Vuoi_informare_modifica_profilo_linkedin_MondoliberoLinkedin, noto “professional-network” finalizzato appunto a a lavoro/business, permette  (nell’ambito del suo tenere in contatto  persone/ruoli/aziende) di informare i nostri contatti-collegamenti con la pubblicazione di aggiornamenti

Questi possono essere sia manuali (pubblicare informazioni, notizie di interesse comune, link utili etc.) o automatici: in questi ultimi per default-normalmente infatti ad esempio linkedin include variazioni che noi inseriamo sul nostro profilo (nostre nuove competenze, cambi lavorativi, formazione effettuata etc.) inviandoli per pubblica utilità nella lista informazioni dei nostri contatti, per aggiornarli giustamente.

In alcuni casi però (ad esempio nel caso di una piccola modifica o semplice correzione o perché vogliamo fare molte  piccole variazioni su molti aspetti di secondaria importanza del nostro profilo linkedin) potremmo voler fare uno specifico aggiornamento senza notificare la cosa immediatamente a tutti i contatti nella loro pagina, che potranno invece vederlo quando visualizzano semplicemente le nostre informazioni; questa impostazione di  “non notifica immediata agli altri” è possibile utilizzando il pulsante sopra mostrato, accessibile andando in alto in Linkedin alla voce “Profilo” per poi utilizzare l’interruttore mostrato “spegnendolo”.

In qualsiasi momento…potremo riattivare le notifiche tramite lo stesso interruttore.

Come indicato ad ora anche  nella Guida Linkedin, le notifiche automatica agli altri relative al nostro profilo possono anche essere disattivate e riattivate in qualsiasi momento anche da questa pagina, “spegnendo” l’interruttore/flag relativo (anche in questo caso potremo riattivarle quando vorremo).

Funzionalità/possibilità utile da conoscere, secondo me.

Buona vita.

Problemi di accesso a Linkedin del 20 giugno, i DNS…e informazioni utili


Linkedin_Twitter_MondoliberoLinkedin: parliamo di sito-rete sociale, impiegato per contatti professionali. Spiegazione pratica in questo video su youtube di 2 minuti. Un sistema per “rimanere in contatto” con riferimenti professionali desiderati e conosciuti…indipendentemente da azienda di appartenenza e indipendentemente dalla conoscenza del loro indirizzo  mail.

Ieri chi è registrato e “member”-appartenente  del sito avrà quanto meno sentito – o notato in prima persona – problemi nell’utilizzo. La stessa azienda ha parlato ieri anche nel suo canale Twitter  di problemi dovuti a DNS:

Ma cos’è questo DNS? Per chi è pratico di IT è un termine conosciuto, ma andiamo a spiegarlo…Domain Name System, sistema esterno ai siti che determina l’abbinamento tra il nome di un sito facile da ricordare e l’indirizzo del sito originale numerico (detto “Indirizzo IP”) composto da 4 cifre, ad esempio 201.48.37.4; il DNS al suo interno ha registrato l’abbinamento al nome descrittivo qualcosa.it o nome.com o sito.net…

In pratica quando noi inseriamo il sito nel quale vogliamo “andare” su internet (uno a caso https://mondolibero.wordpress.com ad esempio 🙂 ) dei DNS su internet associano questo nome al suo indirizzo reale numerico per far capire alla rete “dove si trova”). Altre informazioni dettagliate su DNS le trovate ad esempio su pagina Wikipedia.

Da quello che risulta da alcuni articoli come quello de La Stampa (che consiglio di leggere fino in fondo…), in una fase della giornata di ieri questi DNS riportavano a molti utilizzatori che Linkedin era…”da un’altra parte”, in un altro indirizzo. Il dubbio che viene è…quale parte era?

L’indirizzamento è stato involontario o volontario? Linkedin ad ora esclude attività malevole); se fosse stato volontario da parte di qualcuno…c’è chi ipotizza giustamente  rischi di sicurezza in caso di utilizzo in quella fase da computer o dispositivo mobile (smartphone-tablet…).

Ma son stati rilevati da utilizzatori altri problemi (richiesta di password quando questa era stata precedentemente registrata, notifica di mail non confermata – pressione di link a mail ricevuta, standard di sicurezza di siti come linkedin –  quando questo invece era stato fatto in passato….etc). Anche questo problema tecnicamente potrebbe essere stato un effetto imprevisto in un’attività di manutenzione-aggiornamento del loro sistema; “ad ora” anche su loro sito escludono compromissione dei dati.

Consigli validi sempre sulla sicurezza:

  • Cambiare periodicamente le proprie password (anche specificatamente in casi strani o dubbi come questo)
  • non prendere per “oro colato” mail di notifica da siti (specialmente se contenenti link che richiedono password), chiedere o informarsi nei sito corrispondente nel dubbio e/o con amici – su internet

Ho comunque aperto una segnalazione  sul sito linkedin dall’ottima pagina di supporto; vi terremo aggiornati

Dubbi o domande…la parte commenti in basso è a vostra disposizione.

Buona vita.

Immagine articolo tratta da Canale Twitter di Linkedin.