Rendere semplice e intuitivo l’accesso alle informazioni. Google ad esempio…


Nell’uso quotidiano degli strumenti (informatici e non) è fondamente che ci sia sempre una grande attenzione alla facilità di utilizzo; non basta a mio parere che “facciano quello che serve”, ma che siano necessari meno passaggi possibili per ottenere ciò che serve (quindi se siamo in informatica ad esempio “meno click e meno pressioni possibili di tasti”), altrimenti si rischia di applicare una via molto più lunga del necessario e in modo eccessivamente complicato.

Un esempio di attenzione su questo lo vedo spesso nelle applicazioni Google; in precedenti articoli  abbiamo visto ad esempio la semplicità di Google Chrome,  i miglioramenti dell’interfaccia di Gmail, la praticità del suo ambiente social network  Google+.

Curioso e geniale che si riesca anche a migliorare un prodotto già apparentemente buono; in Google ad esempio ponendosi alla destra di ogni risultato, come riportato nel  video sopra riportato, abbiamo da alcuni mesi l’anteprima di quella pagina; praticissimo secondo me se stiamo cercando, come spesso avviene, una pagina già vista che dobbiamo ritrovare….o se vogliamo capire da subito  se potrebbe essere il tipo di pagina che cerchiamo.

Scelta giusta anche, secondo me,  far visualizzare la freccia al passaggio del mouse sul risultato, senza forzare da subito tutte le anteprime, che appesantirebbe inutilmente il tutto rendendolo oltretutto caotico e stancante da guardare…

Quanti click destro-apri in nuova finestra e quanti “indietro” evitati…

Buona vita (informatica e non) a tutti…

Trovare facilmente applicazioni per cellulari-smartphone Android e iPhone


Con il crescere del cosiddetto mondo mobile, ovviamente cresce il settore programmi (cosiddette “apps“)  normalmente al massimo dal costo di pochi euro se non gratuiti).

Ogni sistema ha il proprio programma dal quale cercarle e scaricarle, normalmente. Ma come effettuare una ricerca su internet per i vari sistemi?

Per Android e iPhone  ci ha pensato Yahoo, che dopo ricerche web, foto, video, news…ha giustamente inserito il settore Appsche permettere con la massima semplicità di cercare applicazioni divise per categoria, per costo (gratuite e non), per notorietà….etc.

Il tutto si aggiunge ai singoli Market Android e Store iPhone già su internet. L’ho trovata davvero un’idea pratica…e ben realizzata.

Buona vita (informatica e non) a tutti…

Dietro ogni ricerca c’è una storia – iniziativa Google


Indubbiamente Google è così entrato nella nostra vita da identificarne la storia, specialmente per i più giovani. Bella quindi questa iniziativa di Google, Cosa cerchi oggi, che si basa sullo slogan “Dietro ogni ricerca c’è una storia“.

Potremo vedere storie altrui, o “creare” la nostra basandola su ricerche e pubblicandola su youtube. Qui un esempio prereparato in pochi secondi.

Buona vita (informatica e non) a tutti…

 

L’importanza della memoria; l’archivio storico di “La stampa” gratuito


Avevo già sentito parlare di questa iniziativa di questa testata, ma mi è piaciuto sentirne parlare dal suo direttore – Mario Calabresi – in questa bella intervista in tv.

Mario Calabresi

Tra le tante belle affermazioni fatte nell’intervista ho trovato ad esempio bella l’osservazione sull’importanza della memoria.

Stupenda questa iniziativa: acquisite le pagine dal 1867 al 2005 per un totale di 1.761.000 pagine. Possibile fare ricerche nel noto quotidiano “La Stampa” per testo, per periodo di date…e ad esempio (come giustamente riportato dal Direttore nell’intervista) cercare il giornale di una specifica data, ad esempio del proprio giorno di nascita…sfogliando varie pagine e scoprendo i fatti della cronaca minuta; bella ad ad esempio l’osservazione di Calabresi sulla possibile scoperta che dire che alcuni fatti non hanno precedenti nel  passato è una conferma che non abbiamo abbastanza  memoria…

In questo archivio gratuito di La Stampa particolarmente utile la pagina Faq-Domande frequenti.

Possibile quindi  cercare del testo, cercare in un intervallo di date o accedere a una data specificica oppure ad esempio fare una ricerca avanzata.

Qui un esempio di una pagina trovata relativa all’8 novembre 1964:

La Stampa 8 Novembre 1964

Buona vita (informatica e non) e buona memoria…


Youtube Music Discovery Project and Playlist Creation Tool, il nuovo gestore Playlist


Varie volte capita – almeno a me avviene così – di voler ascoltare brani musicali /vedere video su uno specifico complesso-cantante, con l’intenzione di scorrere più di uno…

Pur esistendo già le playlist – liste di brani a tema – “di base” …ho accolto ben volentieri quindi la realizzazione di questo Youtube Music Discovery Project and Playlist Creation Tool che nasce con lo slogan “Cerca, metti insieme e osserva” (Find, Mix, Watch):

Youtube Music Discovery Project

Inserito il  complesso o il cantante nella pagina di ricerca inizierà  al termine di una breve ricerca infatti l’esecuzione della playlist, modificabile e gestibile.

Youtube Music Discovery Project

Oltre che inserire nominativi di nostra scelta potremo anche selezionare dei nomi proposti.

Ad ora, come riportato anche nell’annuncio citato da motoridiricerca.net, la selezione a volte non è “perfetta” (compaiono in determinati casi brani “estranei”)  ma è sicuramente un servizio notevole-utile ancora agli inizi…

Buona vita (informatica e non) a tutti…