Tiziano Ferro ed Enrico Brignano questa sera a “Che tempo che fa”, Rai3 dalle 20


Come riportato anche dal Sito della trasmissione “Che tempo che fa, stasera ospiti su Rai3 dalle 20 Tiziano Ferro (sopra il video della sua “Potremmo ritornare” dal suo canale TizianoFerroVEVO), Enrico Brignano, Christian De Sica, il matematico e saggista Paolo Zellini insieme alle presenze fisse di Luciana Littizzetto e Filippa Largerback.

Nella successiva “Che fuori tempo che fa” dalle 21.30 si tratterranno Brignano, De Sica e la Littizzetto insieme ad altri ospiti: Luca Barbarossa, Orietta Berti, Sandro Campagna, Maria Amelia Monti, Vincenzo Salemme e Raphael Gualazzi insieme a Nino Frassica, Fabio Volo, Gigi Marzullo.

Buona vita.

Annunci

“Magnifica presenza”, domani giov. 16 ottobre ore 21.08 Rai 3


A differenza di altri film di Ozpetek dei quali ho già parlato come “Allacciate le cinture“, “Cuore sacro“, “Mine vaganti” e “La finestra di fronte“,  non ho mai visto “Magnifica presenza“. Sopra un video di interviste e mini-racconti sul film dal canale youtube di LaStampa.it.

“…La presenza è una cosa diversa dal fantasma“, dice il regista Ferzan Ozpetek all’interno di queste interviste.

Giov. 16 ottobre è previsto su Rai 3 alle 21.08. Penso che lo guarderò…

Presenti attori come Elio Germano, Paola Minaccioni, Beppe Fiorello, Margherita Buy, Vittoria Puccini…

Sotto il trailer:

Buona vita.

 

Intervista a Gino Strada, ospite lo scorso sabato a “Che tempo che fa”


Intervista dello scorso sabato 17 maggio di Fabio Fazio a “Che tempo che fa” su Rai3 a Gino Strada, fondatore e direttore esecutivo di Emergency; Emergency (20 anni di attività) interviene  in 16 paesi e su tutti i fronti più “caldi”.

“…Quando si va in questi paesi devastati dalla guerra si trova che non solo non c’è cibo…ma non ci sono neanche cure….e le persone che restano ferite che sono tantissime sono destinate a non sopravvivere nella maggioranza dei casi” (cit.)

In questi 20 anni hanno curato 6 milioni di persone (1 ogni 2 minuti).

Ma vi lascio al video (tratto dal canale youtube Rai).

Buona vita.

Il capire l’altro, l’intersoggettività


Pane quotidianoIeri ho visto in Tv su Rai3 alle 12.45 la breve ma bella trasmissione “Pane Quotidiano” nella quale era ospite Massimo Ammeniti sul tema Intersoggettività.

Inizialmente incuriosito dal tema e dalla semplicità della sua trattazione, ho poi visto tutta la breve ma interessante puntata.

La bella intervista è andata poi in replica ieri sera alle 20.10.

Il tema “Intersoggettività”  (esposto in modo chiaro dall’autore del libro in trasmissione e dalla presentatrice Concita De Gregorio) è ben spiegato anche su Twitter dalla pagina ufficiale della trasmissione della Rai:

Venticinque minuti riportati nel sito Rai (o clickando sull’immagine sopra riportata tratta sempre dalla trasmissione Rai) che vi consiglio, nei quali si è parlato anche degli interessanti contenuti del libro “La nascità dell’intersoggettività” (Raffaello Cortina Editore) che Massimo Amanniti ha scritto insieme a  Vittorio Gallese.

Riuscire a capire il modo di essere delle varie persone; “questo non solo  per capire l’altro, ma mi arricchisce“, come riportato in conclusione da Massimo Ammeniti.

Bella trasmissione…e bel contenuto (su di un libro che è stato definito “scientifico” ma leggibile e utile-chiaro per tutti, come testimoniato da ragazza in studio).   Ho infatti poi chiesto il libro in libreria…

Buona vita.

Link alla trasmissione registrata su Rai.tv

Pagina Twitter Trasmissione Pane Quotidiano

 

Pierfrancesco Diliberto (PIF) a “Che tempo che fa”


C’era bisogno di raccontarlo“, dice Pierfranco Diliberto (in arte Pif)  parlando del suo film “La mafia uccide solo d’estate” a “Che tempo che fa” su Rai3 lo scorso 24 novembre 2013

Si ride, come si vede dai trailer all’interno della bella intervista…ma si riflette anche su degli aspetti, come il distinguere cosa è vero da cosa non lo è.

Belli anche i suoi riferimenti di “vita vissuta”. Dico solo che vedrò di vederlo come posso.

Lascio la parola al video che vi consiglio.

Buona vita.

“Ma la volete smettere?”


Luciana Littizzetto da Che tempo che fa (Rai3) del 20 novembre 2011. Meritano tutti i tre minuti, ma ne cito alcuni istanti…

“…Hanno messo a fare dei Ministri gente che ne sa qualcosa del suo Ministero!!  Che per noi è una roba stranissima…Perchè noi abbiamo sempre eletto della gente che non ne sapeva una mazza di niente…
Cioè, noi eleggevamo Ministro delle pari opportunità uno che faceva il fotografo dei gorilla,
Non so, Ministro della cultura una che pettinava le oche con la forfora… 

Abbiamo fatto Ministro dell’agricoltura uno che non sapeva tenere due begonie sul balcone e pensava che un pesticida fosse uno che uccideva la gente pestandogli i piedi!

Abbiamo fatto Ministro della difesa uno che non sapeva neanche giocare a Risiko capisci, invece adesso c’è un cambiamento…Poi la cosa bella, prima succedeva questo: che appena venivano eletti,  subito, magari Ministro della cultura uno che prima faceva il giocaliere con le lumache al Cirque du Soleil,  improvvisamente faceva la riforma, appena eletto, subito! Nel tempo che un piccione che ha mangiato roba guasta ci mette ad evacuare. tempo della cocacola che forma il rutto, sai che…”

Fazio: Luciana!!

“Gli facevano la riforma nel tempo di un rutto…Rutto di coca, ecco. Adesso io vorrei dire una cosa…Posso fare un appello?”

Fazio: “Si un minutino…”

“Voglio mettere le mani avanti…”

Fazio: “Si…Lucianina…”

“Non addosso a te, avanti…”

Fazio: “Avanti, va beh”

“Voglio fare un appello a tutti questi qua del Pdl, Pd, Idv, Casini pipine etc.
Allora, quando è stato ora di fare non avete fatto una mazza, eh. Tutti vi dicevano di darvi una mossa e voi niente…Non avete fatto una beatissima mazza di niente se non litigare. Allora abbiamo fatto questo governo tecnico…”

Fazio – ” <<Abbiamo>>…adesso abbiamo…”

“L’ho fatto anch’io, in parte ho telefonato a Napolitano, gli ho detto Napisan…eh…, perchè se aspettavamo loro, aspettavamo loro le elezioni le facevamo nelle capanne di fango e sabbia. Abbiamo fatto questo governo tecnico,
Napo ha messo su, ha montato il governo Monti, Monti che bravo Monti che figo…adesso son già tutti li che gli tormentano i maroni come le formiche rosse, sai le formiche rosse quando vanno nelle mutande….allora io volevo dire una cosa…”

Fazio: “No, non si sa…onestamente non è…sai è una domanda retorica”

“Allora te le porto io la prossima settimana.
La volete finire? Ma la volete smettere?
Vedete di farvela piacere questa roba perchè già non saranno rose e fiori ma saranno prugne e purghe…
Se non la finite anche voi ci prudono le mani a noi cittandini e poi per grattarcele non basta la Leocrema.
Dobbiamo venire noi a schiaffarvele in faccia…oh…Basta”.

“Basta…”. Come non essere d’accordo…

Buona vita…